Gruppo di lavoro Università di Venezia

Gen 9, 2015 in news

ChiChiara Piva sitoara Piva è ricercatrice presso Università Ca’ Foscari di Venezia (settore L-ART.04). Laureata in storia dell’arte moderna all’Università “La Sapienza” di Roma (1998) e dottore di ricerca presso l’Università di Roma TRE (2003), si occupa di storia e teoria del restauro e delle sue implicazioni con la museologia e la storia della critica d’arte.
Fin dalla fondazione (1998) ha preso parte alla creazione dell’Archivio Storico Nazionale e Bancadati dei Restauratori Italiani e oggi è membro del Comitato Scientifico. Ha pubblicato una monografia sul laboratorio di restauro della scultura antica del museo Pio-Clementino (Restituire l’antichità, 2007) e diversi studi sulla teoria del restauro nel Settecento. Sta preparando un volume su Anton Maria Zanetti il Giovane e il dibattito sulla tutela dei dipinti nel Settecento a Venezia.

Matilde Cartolari sitoMatilde Cartolari ha compiuto i suoi studi a Ca’ Foscari, dove si è laureata in Storia delle Arti nel febbraio 2015 con una tesi magistrale sull’attività veneziana del restauratore Mauro Pellicioli alla metà del XX secolo. I suoi interessi gravitano attorno all’intreccio disciplinare fra museologia, storia e teoria del restauro e storia della critica d’arte fra XIX e XX secolo. Nel 2014 ha conseguito il diploma in chitarra classica presso il Conservatorio E.F. Dall’Abaco di Verona sotto la guida del maestro R. Samuelli.

Valeria Finocchi sitoValeria Finocchi è dottore di ricerca in Storia dell’arte. Dopo i primi studi a Roma si è perfezionata presso l’Università Ca’ Foscari, dove ha conseguito il dottorato di ricerca con una tesi dedicata alla fruizione e alla rappresentazione dello spazio urbano veneziano tra XVII e XIX secolo. Si occupa dell’analisi di problematiche metodologiche connesse allo studio e alla comunicazione dei fatti artistici, anche attraverso le tecnologie digitali, nonché della ricostruzione dell’immagine di Venezia tra XVIII e XIX secolo.

Irene Tortolato sitoIrene Tortolato ha iniziato la sua formazione in ambito storico artistico presso l’Università degli Studi di Padova con una tesi triennale su Padovanino, ha proseguito gli studi sull’arte moderna presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia conclusi nell’ottobre 2014 con una tesi magistrale sulla collezione settecentesca di dipinti della famiglia Farsetti. Collabora con realtà di associazionismo culturale di Piove di Sacco (Pd) dedite alla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale locale.

Devis Valenti sitoDevis Valenti è dottore di ricerca in Storia dell’arte presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia con una tesi dal titolo “Le immagini multiple dell’altare: dagli antependia ai polittici” (pubblicata nel 2013). Si occupa inoltre di iconografia del potere imperiale, scultura altomedievale tra Veneto, Romagna e Marche (nel 2008 ha pubblicato il catalogo della scultura altomedievale nel Montefeltro), motivi decorativi nei mosaici di San Marco a Venezia.
Attualmente è borsista presso l’UMR 8167 Orient & Méditerranée, Monde Byzantin (Université Paris-Sorbonne, Collège de France). Dal 2014 è vicepresidente della Società di studi storici per il Montefeltro.

Giulio Manieri Elia2Giulio Manieri Elia, nato a Roma nel 1960, è attualmente direttore delle Gallerie dell’Accademia e del Museo di Palazzo Grimani. Si è occupato a lungo di storia della tutela e del restauro. Negli anni formativi ha indagato in particolare la Commissione artistica in Umbria e Mariano Guardabassi con speciale riferimento alla connessione tra conoscenza del patrimonio e attività di tutela (Scuola di Specializzazione e dottorato di ricerca). E’ entrato nel 2000 nei ruoli dell’amministrazione di tutela a Venezia ed ha maturato negli anni una solida esperienza nell’ambito del restauro avendo diretto interventi conservativi su opere pertinenti alle Gallerie, anche in qualità di Direttore del laboratorio di restauro del museo, che del territorio di artisti quali: Jacobello del Fiore, Giovanni e Gentile Bellini, Giovanni Battista Cima, Jheronimus Bosch, Tintoretto, Veronese, Tiziano, Luca Giordano, Solimena, Tiepolo etc. Molti di questi restauri sono pubblicati nel volume a sua cura Capolavori Restaurati. Numerose pubblicazione su temi della tutela e del restauro.

Ornella Salvadori sito2Ornella Salvadori è biologa e Direttore dal 2011 della Sezione Restauro: Laboratori/Ufficio/Archivio della Soprintendenza Speciale per il Patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il Polo museale veneziano.
Responsabile del progetto di riordino e digitalizzazione di tutta la documentazione tecnico-scientifica dei restauri, è autrice di numerose monografie e oltre 90 pubblicazioni sul biodeterioramento e la conservazione delle opere d’arte.

Serena Bidorini è restauratrice. Si diploma nel 1983 presso la SAF dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze e consegue la specializzazione nel restauro dei metalli (1984). Entrata nel 2000 nei ruoli del MiBACT, è responsabile del Laboratorio di Restauro Metalli della Misericordia, attualmente presso le Gallerie dell’Accademia di Venezia. Ha maturato negli anni esperienze professionali nel vasto settore della conservazione dei manufatti metallici e materiali affini. Dagli anni ’90 collabora con il Museo d’Arte Orientale di Venezia, prima lavorando in proprio poi come dipendente. In questo ambito ha svolto attività di ricerca sui problemi di conservazione di manufatti polimaterici complessi (armi e armature, lacche, tessuti, pelle e cuoio, legni, leghe metalliche) specializzandosi nel restauro di opere d’arte giapponesi e ha curato diverse pubblicazioni sull’argomento.

Il team del Museo d’Arte Orientale di Venezia             

Marta Boscolo Marchi si è laureata a Bologna con una tesi di Storia dell’arte bizantina. Nel 2000 ha svolto studi di iconografia a Cipro, grazie a una borsa di studio del Ministero degli Affari Esteri e ha quindi completato la sua formazione presso la Scuola di specializzazione in storia e critica dell’arte e delle arti minori dell’Università di Padova. Nel 2011 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Storia dell’arte medievale con una tesi sulla Cattedrale di Ferrara in epoca medievale (pubblicata nel 2016). Dal 2012 è funzionario storico dell’arte del MiBACT con incarico di direzione del Museo d’Arte Orientale di Venezia  dal 2015.

Elisa Giacomello lavora al Museo d’Arte Orientale di Venezia. Laureatasi al Dipartimento di Studi sull’Asia Orientale di Ca’ Foscari con una tesi sulla ritrattistica scultorea buddhista del Giappone medievale, ha realizzato l’inventario topografico del Museo, schedature inventariali e collabora alle numerose attività didattiche rivolte al pubblico. Da alcuni anni, il suo interesse è rivolto alla fotografia, proseguendo i propri studi a Ca’ Foscari con una tesi specialistica sulla fotografia giapponese degli anni Settanta e dedicandosi alla documentazione fotografica del patrimonio artistico museale.

Elisa Assunta de Concini fa parte dello staff del Museo d’arte orientale di Venezia. Si è laureata in Conservazione dei Beni Culturali all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Nel 2016 ha conseguito il diploma post lauream della Scuola di Specializzazione in Beni Storico Artistici dell’Università di Padova con una tesi sui kimono del Museo d’Arte Orientale di Venezia.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on LinkedIn0Google+0