Gruppo di lavoro Università di Torino

Gen 13, 2015 in news

faillaMaria Beatrice Failla è ricercatrice all’Università degli Studi di Torino (settore L-ART.04) dove insegna Museologia e Storia del collezionismo e Storia e tecnica del restauro presso il Corso di Studi in Conservazione e Restauro de La Venaria Reale. E’ membro del comitato scientifico dell’Archivio Storico Nazionale e Bancadati dei Restauratori Italiani. Si occupa della storia del collezionismo nel XVII secolo, degli ordinamenti museali delle residenze sabaude e studia la stratificazione e le connessioni tra restauri storici e storia dei musei.


giovanniniAlessandra Giovannini Luca (1983) ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Museologia e Critica artistica e del restauro nel marzo 2014 con una tesi su Alessandro Baudi di Vesme (1854-1923). Alle ricerche sulle interazioni tra storiografia artistica, musei, storia della tutela e del restauro tra Otto e Novecento ha recentemente affiancato nuove indagini sull’impiego della fotografia per lo studio e la salvaguardia del patrimonio artistico.

paneroFederica Panero (1982) ha ottenuto il diploma di Scuola di Specializzazione con una tesi in storia del restauro dedicata a Venceslao Bigoni, riparatore ministeriale attivo fra XIX e XX secolo. E’ attualmente impegnata nelle ricerche di dottorato, per le quali indaga temi di museologia e restauro fra unità d’Italia e seconda guerra mondiale, evidenziando i rapporti fra territorio e istituzioni storicamente preposte alla tutela e alla valorizzazione.

casarolaFrancesca Casarola, nata a Torino nel 1993, è diplomata al liceo Classico. Dapprima appassionata di arte e poi studentessa di Beni Culturali presso l’Università degli Studi di Torino. Ha collaborato alla Notte dei Ricercatori svoltasi a settembre 2014 e partecipa al seminario sulle professioni museali nelle residenze sabaude. Ad oggi sta sviluppando la sua tesi di laurea sulla conservazione preventiva delle opere d’arte.

 

guerzoniEdi Guerzoni, nata nel 1993 a Ciriè, si è diplomata al Primo liceo artistico con indirizzo Conservazione dei Beni culturali. Prosegue i suoi studi all’Università degli Studi di Torino nel Corso di laurea Beni Culturali storico-artistici, dove si appresta a terminare la triennale lavorando a una tesi sulla conservazione preventiva, la sua storia e i suoi metodi di applicazione. In proposito collabora al progetto La Vita delle Opere, che concilia la passione per la storia dell’arte con i riscontri più pratici di tale disciplina.

 

 

Giulia Amedeo ha conseguito la laurea triennale in Beni Culturali all’Università di Torino nell’anno accademico 2013/2014. È laureanda in Storia dell’Arte e per la sua tesi magistrale sta studiando i ricettari e i libri di tecnica del Seicento. Ha iniziato il suo percorso professionale collaborando con alcuni settimanali locali per poi interessarsi alle differenti forme di comunicazione del patrimonio storico-artistico. Nel 2015 ha preso parte ad «A piece about us», progetto di valorizzazione del patrimonio MAB della città di Torino, e dal 2016 collabora stabilmente con il Museo Storico Reale Mutua e con la Società Cooperativa Culturalpe.

 

sr

Sharon Reichel dal 2012 collabora con il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara – MEIS. Si è laureata in Storia del Patrimonio Archeologico e Storico Artistico, all’Università di Torino ed ha conseguito un Master in Business e Management dei Beni Culturali, a Milano. Si occupa di storia dell’arte ebraica in Italia e di comunicazione museale, con una inclinazione verso la cura della presenza digitale delle istituzioni museali, con esperienze dirette al MEIS e con il progetto di museo virtuale MuseoFerrara.

 

 

L’Unità di Torino collabora in convenzione:

-con il Centro Studi e l’Ufficio Conservazione Beni Mobili e Artistici della Reggia di Venaria

andrea merlottiAndrea Merlotti. Storico, dal 2007 dirige il Centro studi della Reggia di Venaria e dal 2015 e’ nel Comite’ scientifique del ‘Centre de recherche du Chateau de Versailles’. Borsista presso l’Istituto italiano per gli studi filosofici’ di Napoli e presso la Fondazione Einaudi di Torino, è dottore di ricerca in Storia sociale dell’Europa moderna all’Università di Torino. Le sue ricerche vertono soprattutto sulla storia dei ceti dirigenti e della corte degli Stati sabaudi. Dal 2010 è docente a contratto di ‘gestione del patrimonio storico’ presso la Scuola di Dottorato (ScuDo) del Politecnico di Torino. Alla Reggia di Venaria ha seguito l’allestimento del percorso di visita, curando poi diverse mostre. Rappresenta la Reggia nell’Associazione Residenze Reali Europee  (ARRE) e nel Court Studies Forum.

clara goriaClara Goria. Storica dell’arte, Centro studi della Reggia di Venaria. Ha studiato a Torino e a Firenze, dove è stata borsista alla Fondazione Roberto Longhi, conseguendo il diploma di specializzazione in storia dell’arte e il dottorato di ricerca. In questi anni si è occupata, tra i temi di ricerca, di cultura figurativa sabauda del Sei e Settecento, naturalismo caravaggesco, pittura di storia e arte di corte. Dal 2001 ha lavorato nell’Ufficio Iconografico della casa editrice Giulio Einaudi, per l’ideazione e ricerca di copertine, inserti e progetti iconografici e molte altre cose inerenti all’attività editoriale. Dal 2010 lavora presso il Centro studi della Reggia di Venaria, dove si è occupata di diverse attività espositive, seguendo attualmente la segreteria scientifica e organizzativa, la ricerca e le attività di didattica e divulgazione

– con il Centro di Conservazione e Restauro “La Venaria Reale”

deblasiStefania De Blasi lavora dal 2006 presso la Fondazione Centro per la Conservazione ed il Restauro dei Beni Culturali “La Venaria Reale” dove ricopre il ruolo di responsabile delle attività di Programmazione & Sviluppo e di responsabile del Centro di Documentazione. E’ dottore di ricerca in Storia del Patrimonio artistico e archeologico, ha condotto studi sulla storia del restauro, del mercato dell’arte e del collezionismo nel XIX secolo e sulla storia delle arti decorative tra il XVII e XIX secolo. Ha lavorato come ricercatrice per la Soprintendenza per i beni storici, artistici ed etnoantropologici del Piemonte nell’ambito delle Residenze Sabaude e per l’Università degli Studi di Torino per i progetti PRIN sulla cultura del restauro in Italia (dal 2001 al 2010). E’ stata docente di Storia e Tecnica del restauro per l’Università di Torino tra il 2010 e il 2014.

 

20150921_173553Marco Nervo, laureato in Fisica e Dottore di ricerca in Fisica presso l’Università degli Studi di Torino, ha condotto i suoi studi nell’ambito dell’esperimento Compact Muon Solenoid al CERN di Ginevra, svolgendo tesi a carattere sperimentale sulla costruzione dei rivelatori di particelle. Dal 2007 lavora nella Fondazione Centro per la Conservazione ed il Restauro dei Beni Culturali “La Venaria Reale” (CCR) e dal 2011 è Responsabile dei Laboratori Scientifici. Si occupa principalmente di tecniche diagnostiche non invasive, in particolare XRF, radiografie digitali, tomografie computerizzate, e di monitoraggio termo-igrometrico. Partecipa alle attività di formazione e di didattica della Scuola di Alta Formazione e Studio del CCR e alle attività di didattica del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali per Fisica e Fisica per i Beni Culturali.

 

colomboMaria Elena Colombo  ha lavorato come digital media curator e ufficio stampa per il Museo Diocesano di Milano dal 2011 al 2015. Ha collaborato alla fase iniziale del progetto “Vita delle opere” nella gestione della parte digitale. Si è laureata in Conservazione dei Beni Culturali a Udine ed ha conseguito un Master in Museologia, museografia e gestione dei beni culturali a Milano nel 2010. Si è occupata per quasi una decennio di comunicazione e advesrtising in contesti digitali ed è stata redattrice del progetto “Un museo al mese” collaborazione fra Focus Junior e il Mibact.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on LinkedIn0Google+0